Campania zona rossa, altri divieti fino a 21 marzo: ordinanza De Luca

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Campania zona rossa e scattano nuovi divieti e altre chiusure nella regione: da domani 11 marzo fino a domenica 21 marzo chiusi parchi urbani, ville comunali, giardini pubblici, lungomari e piazze. Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha firmato un'ordinanza che dispone limitazioni alla mobilità, "fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali aperti e alle abitazioni private".

Oggi nella regione si contano 3.034 i nuovi contagi di Coronavirus e altri 26 morti. La Campania, già in zona rossa, supera quindi il tetto dei 3mila casi in un giorno.

I luoghi indicati resteranno aperti al pubblico solo nella fascia oraria dalle 7.30 alle 8.30. "I soggetti competenti garantiscono la chiusura di eventuali porte e varchi di accesso", si legge nell'ordinanza che sarà pubblicata a breve sul Bollettino ufficiale della Regione Campania.

Stop inoltre allo svolgimento di fiere e mercati per la vendita al dettaglio, "compresi quelli rionali e settimanali", anche con riferimento alla vendita di generi alimentari. "Sono esclusi dal divieto - si legge nell'ordinanza - i negozi siti in prossimità o all’interno di aree mercatali, purché provvisti di servizi igienici autonomi, limitatamente alla vendita dei generi alimentari e alle altre attività consentite sul territorio regionale dal Dpcm del 2 marzo 2021".

Evitare assembramenti e ricorrere alle percentuali "più alte possibili" di lavoro agile sono le raccomandazioni inserite nell'ordinanza. Nell'ordinanza "si raccomanda ancora una volta alla popolazione di evitare assembramenti" e "ai datori di lavoro pubblici e privati il ricorso alle percentuali più alte possibili di modalità di lavoro agile".