Covid, Carabinieri sanzionano giovani per ritrovo in zona rossa

·1 minuto per la lettura
torneo biliardo zona rossa
torneo biliardo zona rossa

Un torneo di biliardo in piena zona rossa e oltre l’orario del coprifuoco è costato una multa salata a dieci ragazzi di Lumezzane, in provincia di Brescia. L’episodio è accaduto nella serata di venerdì 2 aprile, quando una pattuglia di Carabinieri è stata allertata da alcuni residenti della zona, insospettiti dai rumori provenienti da un bar che teoricamente avrebbe dovuto rimanere chiuso.

Torneo di biliardo in zona rossa, multati

L’esercizio commerciale aveva effettivamente la saracinesca abbassata, ma una volta entrati nel locale gli agenti dell’Arma hanno scoperto quello che era un vero e proprio torneo di biliardo, con alcune persone che erano ancora intente a giocare.

Alla fine tutti i presenti, anche chi all’arrivo dei Carabinieri si era rifugiato nel bagno per non essere scoperto, sono stati sanzionati per violazione delle norme sulla zona rossa disposte dall’ultimo Dpcm. Il titolare del locale è stato inoltre segnalato alla Prefettura, con annessa chiusura tempoeanea dell’esercizio.

Un caso analogo a Milano

Non si tratta ovviamente dell’unico ritrovo clandestino scoperto negli ultimi giorni in Italia. Sempre nelle giornata di venerdì 2 aprile infatti gli uomini delle forze dell’ordine hanno interrotto un party che era stato organizzato in un appartamento di Milano, nella zona di Porta Romana, e al quale stavano partecipando ben 44 persone tra i venti e i 45 anni di età. Anche in quel caso i partecipanti dovranno pagare una multa da quattrocento euro per violazione delle norme anti Covid.