Covid, Carraro (Confindustria Veneto): "Sì a green pass rinforzato per tutti i lavoratori"

·1 minuto per la lettura

Green pass rinforzato per tutti i lavoratori. E' una delle ipotesi sul tavolo del prossimo consiglio dei ministri di mercoledì 5 gennaio. "Siamo assolutamente d'accordo", dice ad Adnkronos/Labitalia, Enrico Carraro, presidente di Confindustria Veneto. Una misura da applicare "da subito", aggiunge Carraro, e "che va vista assieme ai nuovi dispositivi per la quarantena". "Il combinato disposto dei due provvedimenti -prosegue- ovvero il vaccino obbligatorio nelle fabbriche e nei posti di lavoro, insieme alle nuove norme sulla quarantena che sono meno restrittive, ci permetterà di avere una bella ripresa nelle nostre aziende". Del resto, commenta Carraro, "abbiamo già visto nella scuola come la misura dell'obbligo vaccinale abbia avuto un'accoglienza positiva: quasi tutti gli insegnanti si sono vaccinati".

"C'è preoccupazione per le assenze sui luoghi di lavoro a causa di quarantene dovute a contatti con positivi" prosegue con Adnkronos/Labitalia Enrico Carraro, presidente di Confindustria Veneto, che però precisa: "Il boom dei contatti e dei contagi è stato nell'ultima settimana, con molte industrie del Nord chiuse per ferie. Per cui valuteremo gli effetti delle eventuali assenze a partire dal 10 gennaio. Speriamo in un effetto positivo delle nuove norme sulla quarantena in vigore da oggi", conclude Carraro. (di Mariangela Pani)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli