Covid: Catalfo (M5S), 'smart working in Ue risorsa, da noi privilegio'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 4 gen. (Adnkronos) – "E’ davvero disdicevole il dibattito attorno alla necessità, sempre più impellente secondo noi, di ampliare lo smart working per i dipendenti della pubblica amministrazione." Così in una nota la senatrice Nunzia Catalfo (M5s), coordinatrice del comitato Lavoro del M5s.

"Lo stesso ministro Brunetta sbaglia ad alimentare questa lettura in base alla quale lo smart working è una sorta di privilegio per chi lavora nel pubblico impiego. In questa fase, esso rappresenta un impareggiabile strumento per limitare la diffusione del virus, tanto che in Germania e Francia esso viene incentivato. Allo stesso tempo, è un crocevia che ci potrà consentire di non fermare dei servizi essenziali, aspetto questo cruciale in questa fase in cui molti comparti produttivi stanno sfruttando il cosiddetto “rimbalzo” della nostra economia. Per questo, come M5s riteniamo che il governo debba fare un’attenta valutazione: privarsi di questo strumento per la PA con questa mole di contagi sarebbe una scelta incomprensibile”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli