**Covid: chef Tomei, ‘green pass potrebbe servire a non farci richiudere’**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 16 lug. (Adnkronos) – “Se può dare da pensare dal punto di vista dei diritti e della libertà, il green pass può essere utile per la guerra al virus, così come le vaccinazioni stesse”. Questa l’opinione di Cristiano Tomei sull’introduzione del certificato verde quale requisito per accedere nei ristoranti. Secondo lo chef dell’Imbuto di Lucca, “ciò che sta succedendo in Europa preoccupa – dice all'Adnkronos – il virus è ‘intelligente’ e si adatta per distruggere il lavoro dei vaccini. Bisogna dunque andare avanti con la medicina e con le certificazioni ‘mirate’ che possono servire anche a non farci richiudere”.

A proposito della prospettiva di un nuovo eventuale lockdown, Tomei afferma che “le regole, e dunque anche quella di dover mostrare il green pass all’ingresso dei ristoranti, sono l’unico sistema possibile per andare avanti senza altri coprifuoco e per far tornare i turisti in Italia: l’eventualità di nuove chiusure – sottolinea – sarebbe allucinante, una cosa da guerra civile”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli