Covid. Cibo-mania con nuovo lockdown? Ecco i piatti salva salute

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

In lockdown il cibo è stato un "momento per confortarci", e anche bambini e ragazzi in Italia si sono messi a cucinare. "Ora, con le nuove chiusure in vista, rischiamo una replica. Ma se per gli adulti questo può comportare un aumento di peso, per gli adolescenti il problema può essere più complesso". A spiegarlo all'Adnkronos Salute è Sara Farnetti, specialista in medicina interna e metabolismo, autrice di numerosi libri dedicati all'alimentazione. "Vedere sui social tanti giovani influencer che si cimentano in cucina pur restando super-magri, può innescare disturbi di eliminazione o astensione da cibo, come anoressia e bulimia. Dunque sì a divertirsi in cucina, ma gratifichiamoci evitando di accumulare chili di troppo o di favorire un'alterata immagine di sé che apre ai disturbi alimentari".

Un'impresa non impossibile, assicura l'esperta. "Specie se si parte da cosa mettere in dispensa. Se cerchiamo il dolce, scopriremo che non ci basterà mai. Allora usiamo i grassi buoni, che appagano ma non scatenano questo effetto-dipendenza. E se vogliamo preparare qualche torta, usiamo farina di mandorle o di cocco per una dolce alleato della salute. Possiamo aggiungere cioccolato e frutta secca all'impasto, insieme alle uova - suggerisce l'esperta - La farina di mandorle è davvero una risorsa preziosa, utile anche per preparare ciambelline al vino e cannella, dolcificate con un pizzico di stevia. Alla fine sarà come mangiare delle mandorle, molto più golose".

"Per la merenda dei bambini si possono preparare dolci che però non sono dolci, a base di farina di cocco e cioccolato", aggiunge Farnetti, invitando a fare attenzione a quello che ci dice il nostro corpo. "Se abbiamo tanta voglia di zucchero, forse vuol dire che ne abbiamo consumato troppo. Un alleato in questo caso sono le verdure: approfittiamo del tempo 'regalato' dal lockdown per imparare a sperimentare nuovi contorni di stagione più buoni e golosi", è l'invito di Farnetti.

"Questo è il periodo dei carciofi: infariniamoli con farina mista a curcuma e friggiamoli, per una ricetta nuova e gustosa ma anche sana. C'è poi la zucca, che è dolcissima e può essere usata per fare torte ma anche fritta in padella o cotta al forno, affettata in scaglie sottili come patatine. Stessa cosa per il topinambur. Queste verdure sono ottime anche per preparare pesce o carne in crosta. Via libera poi, per merenda, al finocchio con la maionese". Se invece abbiamo voglia di pizza, "condiamola con alici, verza, broccoli e cavolfiori". I broccoli frullati insieme all'avocado "sono anche alla basa di un'ottima crema da abbinare, ad esempio, all'uovo sodo. Le verdure ci danno sazietà, ma i carboidrati non vanno demonizzati", ammonisce Farnetti. "Un piatto di pasta ben condito, abbinato a un'insalata con olive e noci - assicura - è sempre meglio di un panino ordinato e consegnato a casa. Insomma, sfruttiamo questo momento come un'opportunità per portare creatività e salute nella nostra cucina".

di Margherita Lopes