Covid, Ciccozzi: abituiamoci a queste ‘ondine’, la mascherina è l’arma

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 nov. (askanews) - Numeri non confortanti: continuano i contagi, calano i vaccini. Come leggere questa situazione e come uscire da questo impasse? Askanews lo ha chiesto al professor Massimo Ciccozzi, ordinario di Epidemiologia e Statistica al Campus Biomedico di Roma.

"Dobbiamo abituarci a queste 'ondine' - afferma - che sono iniziate in maniera abbastanza blanda dal 15 ottobre, dalla fine dello smart working e anche l'inizio del Green Pass. Un po' abbiamo tracciato con i tamponi e abbiamo scoperto gli asintomatici, ma la maggior parte è dovuta al movimento della popolazione su metro, autobus. Un po' anche l'efficacia della copertura anticorpale dei vaccini che è andata calando. Il tutto con il rilassamento della mascherina. Voglio ricordare che anche chi ha fatto la doppia dose ha un 23% di possibilità di infettarsi e se si infetta, anche se con sintomi leggeri, può trasmettere il virus". L'invito, dunque, è a "mantenere la mascherina all'aperto e al chiuso" perché "diventa un'arma importante".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli