Covid, Ciccozzi: “Rischiamo quarta ondata per i paesi dell’Est”

·1 minuto per la lettura
featured 1534371
featured 1534371

Roma, 2 nov. (askanews) – Contagi in risalita, vaccini in calo. Rischiamo una quarta ondata da Coronavirus? “Potremmo rischiarla, un po per i non vaccinati, un po per i tanti arrivi dai paesi dell’Est”: è l’allarme lanciato dal prof. Massimo Ciccozzi, ordinario di Epidemiologia e Statistica del Campus Biomedico di Roma.

“La quarta ondata la rischiamo molto non tenendo conto che i paesi dell’Est, la Russia, la Bulgaria, stanno a livelli bassissimi di vaccinazione. Questi – spiega – sono paesi che hanno con l’Italia rapporti continui, settimanali, e quindi dobbiamo far qualcosa, almeno un tampone all’arrivo. Noi stiamo lavorando bene, siamo virtuosi – e ce lo stanno riconoscendo tutti. Allora o sorvegliamo queste persone all’arrivo – prosegue l’esperto – oppure sarebbe carino che decidesse l’Europa e dicesse a queste persone o vi vaccinate o non potete viaggiare. Noi rischiamo di cacciare il virus dalla porta per poi vederselo rientrare dalla finestra”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli