Covid: Cina, in lockdown distretto che ospita più grande fabbrica di iPhone

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Pechino, 2 nov. (Adnkronos) – Continua la politica del Covid-zero voluta dal presidente Xi Jinping in Cina, dove le autorità hanno imposto un lockdown al distretto di Zhengzhou dove si trova la più grande fabbrica mondiale di iPhone. Da oggi, e per sette giorni fino al 9 novembre, viene quindi anche bloccata la zona economica dell'aeroporto di Zhengzhou e questo rischia di avere un grande impatto sulle spedizioni in entrata e in uscita per la mega fabbrica di iPhone, che ora sta realizzando per Apple il nuovo modello di iPhone 14.

Sospesi anche i servizi di trasporto pubblico, mentre alla popolazione è stato chiesto di lavorare da casa. ''Ogni tipo di violazione delle norme verrà represso in modo risoluto'', hanno fatto sapere le autorità locali.

Zhengzhou è il capoluogo della provincia di Henan, nella Cina centrale, dove vivono circa 10 milioni di persone. Ha riportato 167 infezioni di Covid-19 trasmesse localmente negli ultimi sette giorni fino a sabato scorso, rispetto alle 97 della settimana precedente.