Covid, Clementi: "Prima che a impianti di sci, pensiamo a scuola"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Per importanza, significato e tempestività, la riapertura degli impianti da sci dovrebbe venire dopo quella delle scuole". Lo afferma all'Adnkronos Salute Massimo Clementi, ordinario di Microbiologia e Virologia all'università Vita-Salute San Raffaele di Milano, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia dell'Irccs ospedale San Raffaele. "I nostri ragazzi nei licei hanno necessità della didattica in presenza, sono loro a chiederlo e dobbiamo dargli delle risposte. Mentre la riapertura degli impianti da sci si può e si deve rinviare". "Dopo le scuole si potrebbe ragionare sulla riapertura dei ristorante - aggiunge Clementi - se i ristoratori comprendono che in questa fase siamo ancora a rischio e si riesce a trovare un compromesso tra la limitazione delle persone ai tavoli e la possibilità di poter lavorare, immagino che si possa pensare di tenerli aperti fino alle 23 anche durante le festività del Natale".