Covid, Coldiretti: con zona rossa 5mln di italiani senza ristorante

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 dic. (askanews) - L'addio al solo pranzo di Natale fuori casa che colpisce quasi 5 milioni di italiani è la punta dell'iceberg delle difficoltà provocate dalla chiusura forzata di bar, ristoranti e trattorie che realizzano quasi 1/5 del fatturato durante le feste di fine anno. E' quanto emerge da una stima della Coldiretti sugli effetti dell'entrata in vigore del decreto anti-Covid di Natale che preclude per tutta la durata delle feste la possibilità di andare a mangiare nei 360mila locali della ristorazione presenti in Italia. L'impossibilità di mangiare fuori casa fa crollare drasticamente la spesa media degli italiani per i menu di Natale che si riduce del 31% e scende ad un valore di 82 euro per famiglia secondo l'indagine Coldiretti/Fondazione Divulga. Il risultato delle chiusure è che il 2020 fa segnare la spesa più bassa per le tavole di Natale degli italiani da almeno un decennio anche se - sottolinea la Coldiretti - resistono i prodotti nazionali simbolo del tradizionale appuntamento con cali contenuti che vanno dal -15% per lo spumante al -4% per i panettoni mentre crolla dell'80% lo champagne stappato soprattutto nei locali chiusi. La situazione di difficoltà - conclude la Coldiretti - si trasferisce a cascata sull'intera filiera agroalimentare, dall'industria all'agricoltura, con un drastico taglio degli acquisti di prodotti alimentari e bevande da portare in tavola.