Covid: Confesercenti, assalto a parrucchieri estetisti, +100% per 'ritocco' prima del lockdown

·1 minuto per la lettura
Covid: Confesercenti, assalto a parrucchieri estetisti, +100% per 'ritocco' prima del lockdown
Covid: Confesercenti, assalto a parrucchieri estetisti, +100% per 'ritocco' prima del lockdown

Roma, 13 mar. (Adnkronos) – Al primo posto c'è la copertura della ricrescita, poi il ritocco del colore, ceretta, manicure e pedicure. Le donne, ma anche gli uomini, stanno prendendo d'assalto parrucchieri ed estetisti, in vista del prossimo lockdown, che scatterà lunedì. ''Le richieste di appuntamenti sono raddoppiate, rispetto ai 'normali' fine settimane dell'ultimo anno, e per accontentare tutte le clienti avrei bisogno del 30% in più di personale'', spiega il presidente di Confesercenti immagine e benessere, Sebastiano Liso, che a Milano ha la catena di negozi 'L'italiano'.

''Sembra quasi una di quelle giornate che anticipano la chiusura estiva, con la differenza che domani non andiamo al mare'', scherza Liso. ''I ragazzi che stanno lavorando oggi, per cercare di accontentare tutti, stanno facendo diversi sacrifici, come ad esempio saltare le pause''. Ma purtroppo, secondo il presidente, nonostante gli sforzi ''non ce la faremo a esaudire tutte le richieste. Sono il doppio rispetto al normale, mentre la manodopera è quella, e il tempo è quello''.

''Molti colleghi -annuncia il presidente- hanno pensato a un'apertura straordinaria domani''. Ma non tutti sono riusciti a organizzarsi perché ''solo ieri abbiamo avuto la certezza che le attività sarebbero state chiuse a partire dal lunedì''. ''Per questo oggi ci troviamo un po' cosi, abbastanza disorientati perché c'è un flusso di persone che non ci aspettavamo''.