Covid, consigliere di Trump positivo

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

La Casa Bianca conferma che il consigliere per la Sicurezza Nazionale, Robert O'Brien, è risultato positivo al coronavirus, affermando che "non vi sono rischi di esposizione al virus per il presidente o il vice presidente".

Con una dichiarazione diffusa dopo che alcuni media americani hanno rivelato la notizia, la Casa Bianca afferma che il consigliere di Trump "ha sintomi lievi, è in isolamento da dove sta continuando a lavorare da un sito remoto sicuro". "Il lavoro del Consiglio per la Sicurezza Nazionale continua senza interruzioni", conclude la dichiarazione.

Non si specifica quando O'Brien sia risultato positivo, ma secondo la Cnn il consigliere è stato visto alla Casa Bianca giovedì scorso. Il consigliere per la Sicurezza Nazionale incontra regolarmente il presidente e quindi O'Brien rientra nel gruppo di esponenti dell'amministrazione e funzionari della Casa Bianca che vengono sottoposti quotidianamente al test per proteggere Trump.

Il 12 luglio O'Brien si è recato a Parigi per incontrare i suoi colleghi di Francia, Italia, Germania e Gran Bretagna. O'Brien è il funzionario di più alto livello della Casa Bianca finora risultato positivo, dopo la portavoce del vice presidente Mike Pence ed un valletto del presidente.