Covid: consigliere leghista no vax contro Segre, 'mancava lei… 75190'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 20 nov. (Adnkronos) – "Mancava lei… 75190". Questo il post, poi rimosso, di Fabio Meroni, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Lissone, in provincia di Monza e Brianza, contro la senatrice a vita Liliana Segre, 'colpevole' di essersi espressa a favore del vaccino anti-Covid. Nel post la senatrice non viene nominata direttamente da Meroni, ma solo attraverso il numero con cui fu marchiata dai nazisti nel campo di concentramento di Auschwitz.

Sindaco di Lissone dal al 2002, ex deputato della Lega, nella sua scheda sulla pagina del Consiglio comunale di Lissone si dice "appassionato di ufologia e paleoarcheologia. Ha partecipato in qualità di relatore a diversi incontri pubblici ed è membro del Cun, Centro Ufologico Nazionale".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli