Covid, Conte: evitare che crisi sanitaria diventi crisi alimentare

Luc
·2 minuto per la lettura

Roma, 5 nov. (askanews) - Bisogna "evitare che la crisi sanitaria si trasformi in crisi alimentare". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un videomessaggio all'evento Fao sulla food coalition. "La sicurezza alimentare - ha osservato - è un diritto fondamentale per la dignità dell'essere umano: nessun leader e nessun cittadino dovrebbe permettere, in un mondo traboccante di cibo, di lasciare che le persone affrontino la fame. L'Italia ha sempre visto la sicurezza alimentare e l'agricoltura sostenibile come pilastri della sua azione per lo sviluppo". "L'Italia - ha ricordato Conte - ha promosso con orgoglio con la FAO la Food Coalition, condividendo un approccio basato sui temi chiave della salute, della sicurezza alimentare e dello sviluppo sociale. La Food Coalizione è un'alleanza tra Paesi uniti dalla volontà di evitare che la crisi sanitaria si trasformi in crisi alimentare. È anche un sistema di competenze nazionali basato su un ampio pool di specialisti provenienti da istituzioni, centri di ricerca, università e società civile. Ed è una coalizione volta a condividere pratiche per mitigare gli effetti della crisi, sulla base della collaborazione esistente contro la fame e la malnutrizione, per garantire l'accesso al cibo per tutti". Secondo il premier "siamo in una finestra temporale decisiva per porre fine alla fame attraverso sistemi alimentari più sostenibili e resilienti. La prossima Presidenza italiana del G20 sosterrà pienamente questo percorso. Vogliamo guidare il G20 per contribuire efficacemente al successo del Vertice sui sistemi alimentari convocato dal Segretario generale delle Nazioni Unite. Vogliamo anche promuovere l'approccio One Health per proteggere la salute delle persone e del pianeta. La Food Coalition è un buon esempio di come la nostra comunità multilaterale possa esprimere la sua resilienza attraverso il pragmatismo, la visione e l'innovazione". "Nel sostenere questa iniziativa, abbracciamo insieme la sfida di ricostruire meglio. Dimostriamo oggi che vogliamo restare uniti e avere successo, in nome dell'obiettivo comune e universale di salvaguardare l'accesso di tutti al cibo e ad una nutrizione adeguata: per ora e per il futuro", ha concluso.