Covid, Conte: Iv presente a riunione Dpcm, distinguo sorprendenti

Afe
·1 minuto per la lettura

Roma, 27 ott. (askanews) - Italia viva ha partecipato ai lavori per la stesura dell'ultimo Dpcm, quindi "i distinguo del giorno dopo mi sorprendono". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in conferenza stampa a Palazzo Chigi. "Per questo Dpcm - ha spiegato - abbiamo cominciato a riunirci nel formato capi delegazione, e ovviamente c'era anche Italia viva, dalle 6.30 all'una di notte, sempre insieme. E' stato uno sforzo collettivo, sentendo anche le Regioni, i rappresentanti degli enti locali e i capigruppo. All'una di notte abbiamo convenuto che erano queste le misure, consapevoli che è il momento della responsabilità" senza prefigurare "distinguo, reazioni emotive o sofferenze concrete". "Abbiamo operato tutti - ha detto ancora -. Alcune scelte sono state sofferte. Ho invitato tutti: spogliamoci dalle premure dei singoli dicasteri, bisogna tenere la barra dritta e mettere il Paese in sicurezza e abbiamo chiuso la notte in questi termini. Oggi poi abbiamo approvato il dl ristoro all'unanimità. Altri distinguo fatti il giorno dopo mi sorprendono". Per stasera, ha concluso, "mi sono reso disponibile all'incontro con i capigruppo perchè bisogna sempre essere aperti al confronto".