Covid: Conte, 'missione Russia sanitaria, non emersi elementi spionaggio'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 20 apr. (Adnkronos) – "La missione russa a marzo 2020 non ha mai travalicato i confini sanitari. Putin disse che erano unità specificamente attrezzate e non sono emersi elementi di spionaggio. Ho comunque predisposto tutti i nostri comparti perchè seguissero la delegazione russa, perchè la confinassero e prendessero le giuste precauzioni. Altrimenti avremmo dovuto respingerli". Lo ha assicurato Giuseppe Conte, ospite di Lilli Gruber a 'Otto e mezzo' su La7.

"Le autorità sanitarie di Bergamo -ha aggiunto- mi dissero che la delegazione era stata confinata all'ospedale da campo ma mi dissero che era stata molto utile, nel luogo dove in quel momento c'erano le bare, dove stava accadendo una tragedia…"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli