Covid, Conte: misure severe ma assolutamente necessarie

Gal
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - "Diminuendo le occasioni di socialità riduciamo il numero dei contatti rendendo anche più facili i tracciamenti delle persone positive. Siamo pienamente consapevoli che le misure adottate sono severe ma le riteniamo assolutamente necessarie diversamente la curva è destinata a sfuggirci completamente di mano". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, rispondendo al question time alla Camera sul Dpcm del 24 ottobre. "Non abbiamo adottato le misure secondo un criterio arbitrario - ha spiegato il premier - nè operato una gerarchia di valori delle attività. L'insieme delle misure va valutato in termini unitari e complessivi e gli effetti non dovranno essere valutati in questi primi giorni ma tra 2 settimane". "Tutte le misure sono state prese per tenere sotto controllo la curva del contagio: abbiamo aumentato lo smart working e la dad, così contiamo di ridurre le occasioni di incontro e di ridurre l'afflusso ai mezzi pubblici durante il giorno, stesso criterio per le ore serali", ha concluso.