Covid, Conte: ridurre indicatori? Ora non ha senso cambiare

Gal
·1 minuto per la lettura

Roma, 19 nov. (askanews) - "Io non dico se 21 indicatori sono giusti, parlare di 5 o 3 è un dibattito scientifico, che lo dica un'autorità politica... dovremmo fidarci degli scienziati". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo all'assemblea dell'Anci ha risposto a proposito della richiesta di alcuni governatori di ridurre gli indicatori che stabiliscono le distinzioni in aree di rischio rispetto al Covid. "Il dibattito è aperto. Provo a rassicurare che abbiamo concordato con il ministro Speranza, che Brusaferro e gli esperti li spieghino bene ai presidenti di Regione - ha aggiunto il premier -: nelle prossime ore dovrebbe esserci un incontro a livello di conferenza delle regioni con il prof. Brusaferro. Le Regioni hanno 3 rappresentanti in cabina di regia, però ci sarà un contraddittorio con Speranza e Brusaferro, vedremo se le richieste delle Regioni hanno una plausibilità scientifica, se si può migliorare il sistema di monitoraggio, però passare da 21 a 5 a 3 indicatori, o dire io ne voglio 10, io ne voglio 8, capite che non ha molto senso".