Covid, Conte: "Su trasporti criticità ci sono"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Nel trasporto pubblico "ci sono delle criticità, io non le ho negate". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte al Festival de Il Foglio. "Abbiamo visto che soprattutto in alcune fasce orarie, in alcune grandi città ci sono dei momenti in cui le distanze non si riescono proprio a rispettare. Ma sapete cosa significa rispettare le distanze quelle di massima precauzione all'interno di un vagone di una metro o di un autobus? Significa triplicare, quintuplicare, decuplicare il numero dei vagoni degli autobus. Sapete quali sono le cifre? Sono miliardi e miliardi che non possiamo neppure immaginare". "Abbiamo investito ma è chiaro che non si può, dall'oggi al domani, moltiplicare le corse della metro che peraltro sono limitate per sicurezza. Sul trasporto su gomma si può fare di più, ci sono i fondi e confidiamo si possa lavorare in questa direzione".