Covid, continua ancora il costante miglioramento di tutti i parametri in Italia - ISS

Milano, una Piazza Duomo semideserta durante un focolaio di coronavirus in Lombardia

MILANO (Reuters) - Prosegue anche questa settimana il calo di tutti i dati che fotografano lo stato dell'epidemia di Covid in Italia.

Lo certificano i numeri della settimana dal 27 maggio al 2 giugno alla valutazione della cabina di regia che prepara il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità-ministero della Salute.

L'incidenza settimanale scende a 207 casi ogni 100.000 abitanti rispetto ai 261 ogni 100.000 della settimana precedente.

Nel periodo 10–23 maggio, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,82, in diminuzione rispetto alla settimana precedente.

L'Rt è l'indice che dice quanti possono essere contagiati da una sola persona in media e in un certo periodo di tempo.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva scende al 2,3% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 2 giugno) rispetto al 2,6% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 26 maggio).

Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 7,1% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 2 giugno) in confronto al 9% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 26 maggio).

19 Regioni sono classificate a rischio basso. Due Regioni sono equiparate a rischio moderato.

La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è in diminuzione (11% rispetto al 13% la scorsa settimana).

Diminuisce anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (42% in confronto al 44%), mentre aumenta la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (46% rispetto al 44%).

(Emilio Parodi, editing Stefano Bernabei, mailto:emilio.parodi@thomsonreuters.com; +39 06 8030 7744)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli