Covid, creati nuovi anticorpi umani "killer": lo studio italiano

·2 minuto per la lettura
Covid, creati nuovi anticorpi umani
Covid, creati nuovi anticorpi umani "killer": lo studio italiano (Getty Images)

Creati nuovi anticorpi in grado di inibire l'infezione da coronavirus: sono stati generati nei laboratori del Ceinge-Biotecnologie avanzate di Napoli ad opera dei ricercatori della task force Covid-19, progetto finanziato dalla Regione Campania. La particolarità è che riconoscono la proteina Spike e sono capaci di interferire nella sua interazione con il recettore Ace2 sulle cellule delle vie respiratorie.

GUARDA ANCHE - Covid, la tesi di Pregliasco sulle mascherine per i vaccinati

Gli studiosi hanno utilizzato una tecnologia innovativa, basata sulla selezione dei frammenti anticorpali sulla regione Rbd di Spike mediante "competizione" con il recettore (Ace2nel caso specifico).

In futuro, con questo metodo si potranno isolare altri anticorpi "funzionali", specifici per determinate regioni dei bersagli molecolari con ruolo chiave nella patologia che si intende combattere. I ricercatori hanno inoltre generato tali anticorpi con un isotipo che non induce processi infiammatori, e che pertanto non dovrebbero provocare effetti collaterali indesiderati.

GUARDA ANCHE - "Anticorpi persistono almeno 8 mesi dopo diagnosi Covid"

"Il nostro progetto nell'ambito della Task Force Covid-19 del Ceinge è stato finalizzato alla generazione di nuovi anticorpi umani utili per inibire l'infezione del virus Sars-Cov-2", ha spiegato Claudia De Lorenzo. "A tale scopo - ha aggiunto - abbiamo scelto una regione specifica della proteina Spike, che sappiamo essere presente sul rivestimento virale e che è responsabile dell'interazione con il recettore Ace2 sulla superficie delle cellule delle nostre vie respiratorie. A partire da vasti repertori di frammenti anticorpali umani, con tecniche di selezione per affinità, abbiamo identificato anticorpi in grado di legare specificamente la proteina Spike e alcuni di essi si sono dimostrati capaci di inibire l'infezione di colture cellulari umane del virus Sars-Cov-2 e della sua variante inglese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli