Covid, cresce occupazione posti letto: ecco le Regioni in allerta

(Adnkronos) - L'ondata estiva di casi Covid si abbatte sugli ospedali con alcune regioni già sotto stress che vedono alzare l'allerta per l'aumento dell'occupazione dei posti letti in area non critica. Sono 14 le regioni e province autonome dove i ricoveri sono oltre la soglia del 15%: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, provincia di Bolzano, provincia di Trento, Puglia, Sicilia, Umbria e Valle d’Aosta. I dati del monitoraggio della Cabina di Regia Iss-ministero della Salute evidenziano i casi dell'Umbria e della Calabria. Le tabelle che l'Adnkronos Salute ha avuto modo di visionare, indicano per l'Umbria una occupazione dei posti letto in area medica al 40,6% la scorsa settimana era al 31%, per la Calabria al 30,4% e la scorsa settimana era 25,9%.

Oltre queste due regioni attenzionate, c'è il dato della Valle d'Aosta che segna un 29,4% di occupazione dei posti letto in area medica, la scorsa settimana era al 22.4%. La Sicilia è al 27,4%, la scorsa settimana era al 26,1%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli