Covid, D'Amato: "Sta bene il bimbo della giovane no vax morta dopo parto"

·1 minuto per la lettura
Covid, D'Amato:
Covid, D'Amato: "Sta bene il bimbo della giovane no vax morta dopo parto". In foto: Alessio D'Amato (Photo by Andrea Ronchini/NurPhoto via Getty Images)

È "stabile e in buone condizioni" il bimbo della donna di 28 anni non vaccinata e morta subito dopo il parto a causa del Covid-19 al Policlinico Umberto I di Roma. Lo ha dichiarato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, ricordando che la giovane, ricoverata il 7 gennaio, aveva dato alla luce il bimbo prematuro una settimana dopo ed è poi deceduta nella notte tra 20 e 21 gennaio.

I primi sintomi dell'infezione si erano fatti sentire a dicembre, per poi aggravarsi tanto da richiedere il trasferimento in area sub-intensiva a gestione rianimatoria all'interno del nosocomio.

"È molto importante vaccinarsi in gravidanza", ha aggiunto D'Amato, che ha descritto l'episodio della giovane mamma no vax come "un campanello d'allarme". Ecco perché ha fatto un appello alle donne incinte perché partecipino alle varie iniziative organizzate dalla regione Lazio oltre all'open day dedicato del 2 febbraio all'ospedale Sant'Eugenio di Roma, "per evitare tragedie come quella avvenuta ieri al Policlinico Umberto I".

VIDEO - Terza dose in gravidanza e allattamento, nuove linee guida

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli