Covid: da Commissione Ue via libera ad aiuti Italia a fiere e congressi per 520 mln

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 ago. – (Adnkronos) – Nel quadro delle norme dell'UE in materia di aiuti di Stato, la Commissione europea "ha approvato un regime italiano di 520 milioni di euro destinato a indennizzare le imprese attive nel settore fieristico e congressuale e i relativi fornitori di servizi per i danni subiti a causa delle misure restrittive introdotte dal governo italiano per limitare la diffusione del coronavirus". Lo comunica l'esecutivo comunitario in una nota. L'Italia aveva notificato alla Commissione il regime di aiuti , nell'ambito del quale i beneficiari ammissibili avranno diritto a un indennizzo sotto forma di sovvenzioni dirette per parte dei danni subiti tra il 9 marzo 2020 e il 14 giugno 2020 e tra il 24 ottobre 2020 e il 14 giugno 2021, periodi in cui, in ragione delle misure restrittive in vigore, non è stata consentita l'organizzazione di tali eventi.

Le autorità italiane verificheranno che l'indennizzo sia commisurato alle perdite nette subite da ciascun beneficiario a causa della pandemia in modo che nessun singolo beneficiario riceva un indennizzo superiore ai danni subiti, garantendo inoltre il recupero di eventuali pagamenti in eccesso. La Commissione ha valutato il regime ai sensi dell'articolo 107 del Trattato Ue, che consente di approvare misure di aiuto di Stato concesse dagli Stati membri (sotto forma di regimi di aiuti) per indennizzare imprese o settori specifici dei danni direttamente arrecati da eventi eccezionali, come appunto la pandemia.

Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva della Commissione, responsabile della politica di concorrenza, ha sottolineato come "le misure che il governo italiano ha dovuto adottare per contenere i contagi da coronavirus hanno obbligato gli operatori del settore fieristico e congressuale a interrompere le attività, con conseguenti notevoli perdite sia per loro sia per i relativi fornitori di servizi. Questo regime di aiuti di 520 milioni di euro consentirà all'Italia di indennizzare queste imprese per i danni subiti. Continueremo a lavorare in stretta collaborazione con gli Stati membri per trovare soluzioni praticabili in grado di mitigare l'impatto economico della pandemia nel rispetto delle norme dell'UE."

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli