Covid, da Usa stop a 44 voli cinesi: ira Pechino

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Il Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti ha annunciato che sospenderà 44 voli diretti in Cina operati da quattro vettori cinesi in risposta alla decisione del governo di Pechino di sospendere lo stesso numero di voli di compagnie statunitensi per problemi di Covid-19. Le sospensioni inizieranno il 30 gennaio con il volo di linea da Los Angeles a Xiamen di Xiamen Airlines e proseguiranno fino al 29 marzo, ha affermato il Dipartimento dei Trasporti. La decisione colpirà le compagnie cinesi Xiamen Airlines, Air China, China Southern Airlines e China Eastern Airlines. Dal 31 dicembre, le autorità cinesi hanno sospeso 20 voli United Airlines, 10 di American Airlines e 14 di Delta Airlines, dopo che alcuni passeggeri sono risultati positivi.

Liu Pengyu, portavoce dell'ambasciata cinese a Washington, ha affermato che la politica per i voli passeggeri internazionali in ingresso in Cina "è stata applicata allo stesso modo alle compagnie aeree cinesi e straniere in modo equo, aperto e trasparente". La decisione degli Stati Uniti, ha aggiunto il portavoce, è "irragionevole" e ha chiesto loro di "smettere di interrompere i normali voli passeggeri" da parte delle compagnie aeree cinesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli