Covid, dati Agenas: le terapie intensive calano in 6 Regioni

·1 minuto per la lettura
Covid, dati Agenas: le terapie intensive calano in 6 Regioni (REUTERS/Carlos Osorio)
Covid, dati Agenas: le terapie intensive calano in 6 Regioni (REUTERS/Carlos Osorio)

In base ai dati giornalieri Agenas aggiornati al 23 gennaio, i posti letto occupati da pazienti Covid in terapia intensiva risultano in calo in 6 Regioni e Province Autonome: Calabria (dove l'occupazione è scesa al 15%), Campania (al 12%), Liguria (al 19%), PA Bolzano (18%), Umbria (9%), Veneto (16%).

Al contrario, in queste Regioni è cresciuta: Basilicata (al 6%), Emilia Romagna (17%), Friuli Venezia Giulia (22%), Molise (5%), Piemonte (25%). L'occupazione delle terapie intensive è invece rimasta stabile in Abruzzo (al 20%), Lazio (22%), Lombardia (15%), Marche (al 21%), PA Trento (26%), Puglia (14%), Sardegna (15%), Sicilia (19%), Toscana (21%), Val d'Aosta (21%).

A livello nazionale, la percentuale di occupazione delle terapie intensive è stabile al 17%.

VIDEO - Giuliano dei Negramaro torna negativo, il suo primo abbraccio fa commuovere

Quanto ai posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri ordinari, la percentuale nazionale è ferma al 30% ma è cresciuta in 11 regioni e Province Autonome: Abruzzo (dove è aumentata al 31%), Campania (31%), Emilia Romagna (28%), Friuli Venezia Giulia (35%), Lazio (31%), Liguria (41%),PA Bolzano (21%), PA Trento (27%), Sardegna (18%), Sicilia (38%), Valle d'Aosta (53%).

Risulta invece in calo in Lombardia (39%), Marche (28%), Toscana (26%). Stabile in Basilicata (al 25%), Calabria (40%), Molise (10%), Piemonte (31%), Puglia (24%), Umbria (29%), Veneto (25%).

VIDEO - Covid, in Belgio scontri e lacrimogeni contro i no vax

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli