Covid, deceduti vaccinati più anziani e malati di quelli non vaccinati - Iss

·2 minuto per la lettura

Le persone che hanno perso la vita per il Covid-19 e che avevano completato il ciclo vaccinale hanno un'età media più alta e un numero maggiore di patologie pregresse rispetto ai non vaccinati. 

  E' quel che emerge da un approfondimento contenuto nel report periodico sui decessi dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) che attesta come l'età media dei vaccinati sia 85,5 anni rispetto ai 78,3 dei non vaccinati, e il numero medio di patologie sia 5 rispetto a 3,9. 

  Lo studio, dice la nota dell'Iss, è basato su un campione di 671 cartelle cliniche di persone decedute fra i non vaccinati (il 2% dei 33.620 decessi per Covid di non vaccinati) e 171 cartelle di deceduti fra i vaccinati (l'11,9% dei 1.440 vaccinati morti per il coronavirus). 

  Il periodo considerato va dal 1 febbraio al 5 ottobre 2021. 

  In questo lasso di tempo i morti per Covid in Italia sono stati 38.096.

VIDEO - Covid, buone notizie: il virus sta diventando più simile a un’influenza

  Di questi, 33.620 non vaccinati, 2.130 persone che avevano ricevuto una sola dose o erano state contagiate entro 14 giorni dalla somministrazione e non avevano quindi sviluppato pienamente gli anticorpi, e 1.440 totalmente vaccinati, cioè il 3,7% di tutti i decessi per Covid del periodo in esame. 

  L'Iss aggiunge nella nota che fra i deceduti vaccinati c'è una maggiore presenza di cardiopatie, demenza e cancro. 

  Nel report generale l'Istituto descrive i 130.468 deceduti in Italia nel periodo preso in esame. L'età media è 80 anni, e le donne rappresentano il 43,5%. Solo tra le persone oltre i 90 anni il numero di donne supera quello degli uomini ma, ricorda l'Iss, questa fascia d'età è costituita al 72% da donne. 

  Sono invece l'1,2% del totale dei pazienti deceduti in questo periodo quelli con meno di 50 anni. 

  (Emilio Parodi, in redazione a Roma Francesca Piscioneri, emilio.parodi@thomsonreuters.com; +39 06 8030 7744) 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli