Covid, deceduto don Emilio Tamburrino: chiesa di Parete in lutto

·2 minuto per la lettura
morto
morto

In Campania, il parroco Emilio Tamburrino è morto dopo essere risultato positivo al coronavirus alla metà del mese di novembre: il religioso era ricoverato presso l’ospedale Cotugno di Napoli.

Caserta, morto il parroco di Parete: don Emilio Tamburrino era positivo al Covid

Nella giornata di mercoledì 1° dicembre, è stato comunicato il decesso di don Emilio Tamburrino, parroco della Chiesa San Pietro Apostolo di Parete, comune in provincia di Caserta. Il prete aveva scoperto di essere stato contagiato dal Covid lo scorso 15 novembre e, a causa del progressivo aggravarsi delle sue condizioni, era stato ricoverato presso l’ospedale Cotugno di Napoli.

Soltanto il giorno prima del decesso, martedì 30 novembre, il parroco di Caivano don Maurizio Patriciello aveva rivelato che don Emilio Tamburrino stava “molto male”.

Caserta, morto di Covid don Emilio Tamburrino: il dolore della parrocchia di Parete

La notizia relativa alla positività al Covid del religioso era stata diffusa dalla stessa Chiesa San Pietro Apostolo di Parete attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook ufficiale.

In seguito alla pubblicazione del post, la comunità si era riunita in preghiera nella speranza che don Emilio Tamburrino, originario di Trentola Ducenta, sempre nel Casertano, riuscisse a sconfiggere il SARS-CoV-2.

Caserta, morto di Covid don Emilio Tamburrino: l’appello del parroco di Caivano

In relazione alla “catena di preghiera” organizzata per don Emilio Tamburrino, si era espresso il parroco di Caivano don Maurizio Patriciello, che aveva dichiarato: “La nostra diocesi, noi siamo diocesi di Aversa, con il nostro vescovo Angelo Spinillo e tutti i confratelli, ha fatto partire una catena di preghiera – e aveva aggiunto –. Aiutatemi a pregare per un mio caro amico sacerdote – si legge nel post su Facebook – Si chiama don Emilio. Un uomo pieno di vita. In ospedale sta combattendo un’aspra battaglia contro l’invisibile che ha messo in ginocchio il mondo”,

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli