Covid, dg Welfare Lombardia: vaccini a vulnerabili già partiti

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 mar. (askanews) - In Lombardia la campagna di vaccinazione anti-Covid 19 per i cosiddetti vulnerabili "è già in corso ed è gestita direttamente dalle strutture" che hanno in cura i pazienti. Lo ha spiegato il dg Welfare della Regione, Giovanni Pavesi, nel corso di una audizione al Pirellone. Pavesi ha citato come esempio i pazienti in dialisi che "nella gran parte dei casi sono vaccinati o sono in corso di vaccinazione".

Pavesi ha chiarito che "in prima battuta i pazienti in questa categoria verranno chiamati direttamente dai reparti di cura. Chi non può deambulare sarà vaccinato a casa", attraverso le Usca e i medici di base.

Il manager non ha voluto dare certezze sui tempi di chiusura della campagna dei pazienti vulnerabili perché, ha detto, a queste categorie sono destinati i vaccini Pfizer e Moderna come per gli over 80. "Stiamo utilizzando lo stesso vaccino degli anziani e accelerando rischieremmo di esaurire le dosi" non riuscendo a somministrare le seconde dosi a chi già le aspetta. Pavesi nel corso dell'audizione ha confermato l'impegno a terminare la campagna per gli over 80 l'11 aprile.