Covid: D'Incà, 'preoccupa clima odio no vax, chi fomenta ha responsabilità'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 10 set. (Adnkronos) – "Sono molto preoccupato dai toni e dal clima di odio, sempre più acceso, che si registrano ogni giorno da parte del movimento dei no-vax. Siamo arrivati addirittura all’ipotesi di attentati, minacce di morte e sabotaggi, all’indirizzo di tutte le istituzioni democratiche del Paese e all’apertura di un’indagine su 8 persone per 'istigazione a delinquere aggravata da strumenti telematici'”. Così il ministro Federico D'Incà in un post su Fb.

"Il Parlamento italiano viene indicato come nemico, con il rischio crescente che estrema destra e criminalità infiltrino questo movimento, cavalcando una protesta sempre più incomprensibile e solitaria. Chi sta sfruttando politicamente questo clima ha delle enormi responsabilità: tutte le forze e gli esponenti dell’arco parlamentare dovrebbero condannare con fermezza e stigmatizzare quanto sta avvenendo".

"La ministra Lamorgese, che ringrazio per il lavoro svolto, ha lanciato un allarme che dobbiamo cogliere tutti: ci sono persone che in questo momento si stanno mettendo al di fuori del vivere civile e democratico e lo stanno facendo per i motivi più sbagliati che si possano immaginare. La stragrande maggioranza degli italiani sta seguendo le indicazioni del governo per il bene collettivo, chi fomenta l’odio mentre ancora, ogni giorno, contiamo i morti della pandemia, si macchia di responsabilità morali, oltre che penali, incalcolabili".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli