Covid: Draghi, 'non ho data per riaperture, dipende da andamento contagi e vaccinazioni'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 apr. (Adnkronos) – "Aperture si, ma in sicurezza. Centrali le vaccinazioni: quanto più celermente procederanno più celermente si tornerà ad aprire", soprattutto quando saranno 'scudate' "le categorie a rischio: meglio avere percentuali alte di vaccinazioni nella popolazione di 80-90 anni e i fragili e meno tutti gli altri. E' essenziale per la ripresa economica. Le aperture dovranno esserci, io non ho una data, ma dipende dall'andamento dei contagi, ma anche un altro dato che non c'è stato finora ma che verrà sicuramente acquisito come paramento, si aggiungerà sicuramente, che è quello delle vaccinazioni". Così Mario Draghi, in conferenza stampa. A chi gli fa notare che il ministro del Turismo Garavaglia ha indicato la data del 2 giugno, "2 giugno? Speriamo, magari anche prima", risponde il premier.