Covid: Draghi, 'rapporto debito-pil va visto con occhi di oggi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 16 apr (Adnkronos) – "Se la situazione del livello del rapporto debito/Pil fosse giudicata con gli occhi di ieri sarebbe molto preoccupante. Gli occhi di oggi sono completamente diversi. La pandemia ha giustificato, reso legittima la creazione di debito, ha ispirato i comportamenti delle regole di Bruxelles, che infatti sono sospese, e e informato la politica monetaria della Bce". Lo ha detto Mario Draghi.

"Gli occhi di oggi vedono tassi di interesse che erano al 3% e oggi sono allo 0,5% sull'emissione del debito pubblico, sono diversi", ha spiegato il premier.

"Nessuno, in tutte le conversazioni fatte, ha ventilato che le regole possano tornare in vigore come eran, non è previsto in una discussione complessa, che durerà tutto l'anno prossimo. Gli altri Paesi europei non sono in condizioni dissimili da noi, vi sarà una soluzione di buon senso, un impegno verso una decrescita del rapporto debito/Pil senza che sia compromessa l'economia del Paese", ha sottolineato Draghi.