Covid e Natale, Oms: “Un evento cancellato è meglio di una vita cancellata”

·1 minuto per la lettura
natale oms
natale oms

Il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Tedros Adhanom Ghebreyesus ha esortato i cittadini a trascorrere le vacanze di Natale in sicurezza anche rinunciando ad alcuni piani per proteggere la propria salute anche in vista della diffusione della variante Omicron a livello globale: “Un evento cancellato è meglio di una vita cancellata“.

Oms sul Natale

L’esperto ha lanciato l’allarme sul fatto che la nuova variante, individuata per la prima volta in Sudafrica a novembre, è stata classificata tra quelle di preoccupazione. “Vediamo che si sta diffondendo significativamente e più velocemente” rispetto alla precedente versione dominante, la Delta e “non sarebbe saggio concludere dalle prime prove che abbiamo che l’Omicron sia una variante più lieve per quanto riguarda l’esito della malattia, ha spiegato.

Consapevole che tutti vogliono trascorrere del tempo con amici e familiari e tornare alla normalità, Ghebreyesus ha però invitato cittadini e politici a prendere decisioni difficili per proteggere le persone, anche annullando o ritardando gli eventi per le feste di Natale. “Meglio annullare ora e festeggiare più tardi che festeggiare ora e stare in lutto dopo“, ha aggiunto. La pandemia, ha sottolineato, potrebbe finire nel 2022 se il 70% della popolazione di ogni paese del mondo venisse vaccinato entro la metà del prossimo anno.

Oms sul Natale: eventi cancellati in molte città

Intanto i singoli stati si sono già adoperati per introdurre restrizioni che evitino il dilagare del virus durante le festività. In molti paesi europei hanno sono tornate le restrizioni mentre negli Stati Uniti, dove la variante Omicron è responsabile del 73% delle nuove infezioni, molte città stanno cancellando gli eventi in programma soprattutto per Capodanno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli