Covid e sci, Zaia: "Riaperture impianti? C'è rischio terza ondata"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Puntiamo alla rinascita della montagna, anche se il tema della riapertura degli impianti da sci è regolamentato dai Dpcm nazionali, ci hanno detto che c’è il rischio di una terza ondata quindi ci rimettiamo alle decisioni dell'Istituto superiore di Sanità. Per le attività però serviranno i ristori". Lo ha detto il presidente del Veneto, Luca Zaia ospite della trasmissione "Stasera Italia" su Retequattro.

Quanto all'andamento della vaccinazione, Zaia rivendica il primato del Veneto: "Il modello veneto c’è ancora, siamo primi in Italia per vaccini fatti, la macchina vaccinale del Veneto è una macchina da guerra che non si ferma". "Certo vedo che qualcosa è cambiato rispetto alla pressione della pandemia, abbiamo 4 varianti del virus, abbiamo 3.400 pazienti in ospedale - ha sottolineato - ma non lasciamo indietro nessuno”.

Infine, sulle tensioni nelGoverno afferma: "Penso che il nostro riferimento debba essere un governo solido che sia in grado di prendere decisione ma mi sembra ci siano troppe turbolenze in volo e non abbiamo certo bisogno di incertezze, lo dico come amministratore".