Covid e scuola, Ricciardi: "Rischi da riapertura, lavorare molto su trasporti e aule"

·1 minuto per la lettura

"Con la riapertura della scuola il rischio di un aumento dei casi Covid c'è. Lo abbiamo visto in queste due settimane in Scozia, un Paese molto saggio e prudente, che, nonostante le attenzioni, ha dovuto fare i conti con una risalita dei casi legati alla scuola. Purtroppo è normale con questa variante Delta che ha cambiato le carte in tavola, con i bambini che diventano i principali veicoli di infezioni. A settembre servirà moltiplicare le attenzioni". A dirlo all'Adnkronos Salute Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza e docente di Igiene all'università Cattolica di Roma.

"La scuola va assolutamente riaperta in sicurezza. E c'è da fare molto innanzitutto sui trasporti. Ma anche sull'aula scolastica, nella quale oltre le misure che conosciamo - distanza, mascherine, igiene - è molto importante che le classi siano dotate di rilevatori di anidride carbonica, strumenti che indicano quando l'aria diventa pericolosa ed è necessaria l'aerazione. Ora abbiamo più soldi a disposizione grazie al Pnrr. Siamo in ritardo ma dotarsi di questi dispositivi è fondamentale", conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli