Covid, ecco perché è più grave in obesi e diabetici

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Jean-Francois Badias)
(AP Photo/Jean-Francois Badias)

Che l’effetto del virus Sars-Cov-2 fosse peggiore nelle persone obese e diabetiche si sapeva già. Quello che ancora non si sapeva era la ragione.

A spiegarla sulla rivista eLife, finalmente, sono i ricercatori dell'International Institute for Applied Systems Analysis di Laxenburg in Austria. Secondo gli studiosi, ad aggravare l’infezione sarebbe la presenza combinata del microbiota, cioè i microrganismi e batteri che popolano il corpo e in particolare l'intestino, e del virus del Covid-19 all’interno dei polmoni.

VIDEO - Covid-19: l’idrossiclorochina riduce la mortalità in ospedale

Secondo scoperte scientifiche passate, infatti, gli obesi e i diabetici hanno più batteri in circolo nel corpo. Questi sono responsabili di un’infiammazione costante, per quanto a basso livello, in diversi tessuti corporei. I colpevoli sarebbero i lipopolisaccaridi, ovvero sia delle molecole presenti sulla parete esterna di alcuni batteri, che nei maiali hanno mostrato di cooperare con altri coronavirus e indurre la Sars. E che, quando emerge il Covid, potrebbero dunque essere la ragione di una maggiore necessità di ricovero in ospedale e di ventilazione meccanica per questi pazienti.

VIDEO - Quanto è pericoloso il Coronavirus? La top 10 delle principali cause di mortalità nel mondo