Covid, Ecdc: Ue in rosso, solo Italia e Spagna con zone gialle

·1 minuto per la lettura

Covid in Italia, la mappa della situazione epidemiologica in Europa pubblicata ogni settimana dall'Ecdc certifica che il nostro Paese è, almeno per ora, in una condizione relativamente migliore rispetto agli altri Paesi europei. Pur non avendo neanche una regione in verde, colore che indica un rischio epidemiologico basso, il nostro Paese conta 7 regioni su 20 in giallo (Piemonte, Toscana, Umbria, Basilicata, Puglia, Sicilia e Sardegna).

Le altre sono rosse, tranne la Valle d'Aosta, l'Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia, tutte e tre in rosso scuro, la categoria che segnala il massimo rischio. L'unica altra regione, in tutta Europa, ad essere ancora gialla è l'Estremadura, in Spagna. Tutto il resto dell'Ue e del See (Spazio Economico Europeo) è rosso o rosso scuro, con interi Paesi in questa seconda categoria (Islanda, Irlanda, l'intero Benelux, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Croazia, Slovenia, i tre Stati Baltici, la Danimarca). Anche buona parte della Germania è nella fascia di rischio massimo.

La mappa dell'Ecdc tiene conto solo di due parametri: il numero di nuovi casi positivi al Sars-CoV-2 registrati negli ultimi 14 giorni per ogni 100mila abitanti e il tasso di positivi sul totale dei test effettuati. La Commissione ha proposto di includere nei parametri anche il tasso di vaccinazione contro la Covid-19.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli