Covid, Ema indica raro disturbo spinale tra effetti collaterali vaccino AstraZeneca

·1 minuto per la lettura
La silhouette di un uomo con una siringa davanti al logo Astrazeneca

(Reuters) - Un comitato di sicurezza dell'Agenzia europea del farmaco ha raccomandato di aggiungere una rara infiammazione spinale, che prende il nome di mielite trasversa, tra gli effetti collaterali del vaccino anti-covid prodotto da AstraZeneca.

Il vaccino ha subito diverse battute d'arresto, tra cui ritardi alla produzione e indagini da parte delle autorità in seguito a rari casi di gravi effetti collaterali come coaguli di sangue comparsi in concomitanza a un abbassamento del livello delle piastrine, che hanno portato diversi Paesi a limitarne o interromperne l'uso.

Il comitato di sicurezza dell'Agenzia europea per i medicinali ha anche raccomandato nuovamente di inserire un avvertimento simile tra gli effetti collaterali del vaccino a dose singola prodotto da Johnson & Johnson.

La mielite trasversa è caratterizzata da un'infiammazione di uno o entrambi i lati del midollo spinale e può causare debolezza alle braccia o alle gambe, sintomi a livello sensoriale o problemi alla funzione della vescica o dell'intestino.

Il comitato, dopo aver esaminato i dati, ha concluso che una relazione causale tra questi due vaccini e la mielite trasversa sia quanto meno una possibilità ragionevole.

Tuttavia secondo il panel il profilo di beneficio-rischio di entrambi i vaccini resta invariato.

AstraZeneca al momento non ha risposto a una richiesta di commento da parte di Reuters.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli