Covid: Eurostat, mortalità in eccesso Ue sale a +12% in settembre

·1 minuto per la lettura
featured 1539810
featured 1539810

Bruxelles, 16 nov. (AdnKronos Salute) – Torna a salire la mortalità in eccesso nell'Ue, l'indicatore che segnala lo scarto percentuale nei decessi rispetto alla media mensile del periodo 2016-19. Dopo aver toccato un minimo del +5% in luglio, segnala Eurostat, la mortalità in eccesso è risalita a +8% in agosto e a +12% in settembre. Non c'è prova che tutti i decessi in eccesso siano attribuibili alla Covid-19, ma il dato, con la pandemia in corso, segnala chiaramente una tendenza. La situazione è peggiorata gradualmente nella maggioranza degli Stati membri dell'Ue: la mortalità in eccesso in settembre varia da +50% in Bulgaria a +4% in Belgio, Svezia e Ungheria.

L'Italia è costantemente sotto la media Ue, a partire dall'aprile scorso: in settembre è stata del +6,4%. Il picco della mortalità in eccesso nell'Ue si è registrato ad aprile 2020 (+20%) e poi ancora nel novembre 2020 (+40%; in Italia in quel mese è stata del +51,6%). Nel marzo 2020, quando la malattia provocata dal Sars-CoV-2 ha colpito in pieno l'Italia settentrionale, la mortalità in eccesso in Italia è stata del +49,6%, quasi tripla rispetto alla media Ue (+13,7%).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli