Covid, Falcomatà chiede dimissioni commissario Sanità Calabria

Red
·1 minuto per la lettura

Roma, 7 nov. (askanews) - "Oggi l'obiettivo deve essere quello di uscire dalla zona rossa il prima possibile e per fare questo devono essere adottate quelle misure che non sono state adottate negli ultimi otto mesi e quindi l'aumento dei posti in terapia intensiva e l'assunzione del personale a tempo determinato per sostenere l'aumento dei posti in terapia intensiva, un piano covid regionale e soprattutto la realizzazione di un centro covid regionale. Questa Regione non ha mai pensato neanche di realizzare un centro covid regionale'.

Lo ha detto nella tarda serata di ieri il Sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, nel corso della trasmissione Titolo V, condotta da Francesca Romana Elisei e Roberto Vicaretti su Rai 3. Per queste ragioni Falcomatà, stamani, ha pubblicamente chiesto le dimissioni del commissario straordinario del governo, Saverio Botticelli, per la sanità calabrese.

Lo stesso commissario del resto ospite anche lui a Titolo V, aveva dichiarato in trasmissione 'davvero dovevo farlo io? Allora domani mi cacceranno'. Il commissario aveva spiegato infatti di aver predisposto solo ora il piano avendo atteso per tanto tempo risposta circa le competenze dal ministero della Salute.