Covid: Faraone, 'in zone a rischio no passaggi al giallo ma governo implementi green pass'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 ago. (Adnkronos) – "Sono siciliano e ho fatto due dosi di vaccino, ho il green covid pass. Dal 30 agosto la Sicilia finirà in zona gialla, la regione con la percentuale più bassa di vaccinati, la più alta di contagi, di ospedalizzazioni e terapie intensive. Io e tutti i vaccinati ci rifiutiamo di finire in zona gialla per colpa di chi non si è vaccinato". Così Davide Faraone, capogruppo Iv al Senato, su Fb.

"I ristoratori, gli albergatori i commercianti, gli imprenditori si rifiutano di dover limitare la propria attività ed il loro volume d’affari per colpa di chi non si è vaccinato. Ci rifiutiamo di dover girare anche all’aperto con le mascherine per colpa di chi non si è vaccinato. Faccio una proposta semplice semplice al governo nazionale: nelle zone in cui il covid corre di più, invece di far finire l’intera regione in zona gialla, poi arancione e così via, penalizzando tutti, si implementi il green pass e i luoghi in cui si può entrare con questo strumento di libertà".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli