Covid: Fassina (Leu), 'per dl ristori e bollette va fatto nuovo scostamento'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 gen. (Adnkronos) – "Un Decreto per sostenere i settori più colpiti dalle chiusure e dall’impennata dei contagi è urgente, non può essere rinviato a dopo l’elezione del Presidente della Repubblica. Va rivolto sia alle azienda sia al finanziamento della Cassa Covid. Inoltre, non si può far finta di ignorare che gli stanziamenti per contrastare l’aumento delle bollette per imprese e famiglie è largamente insufficiente, come i dati Arera confermano, in particolare per le imprese energivore". Lo afferma il deputato di LeU Stefano Fassina.

"Purtroppo – prosegue – gli avanzi sul 2022 degli interventi introdotti nel 2021, sono inadeguati a affrontare la portata delle misure necessarie. Non si può fare il gioco delle tre carte con provvedimenti inutilizzati a causa di procedure impossibili, come è avvenuto per l’intervento perequativo le cui domande scadevano il 30 settembre scorso. Va fatto un ulteriore scostamento di almeno una decina di miliardi. Il Governo ne prenda atto. Il ritardo genera ogni settimana danni economici e di finanza pubblica maggiori, oltre a rendere ancora più difficile il contrasto alla pandemia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli