Covid, Fedriga: sul coprifuoco la nostra richiesta è di buonsenso

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Trieste, 23 apr. (askanews) - "La proposta di spostare il coprifuoco avanti di un'ora l'abbiamo fatta in relazione alla proposta del Governo di aprire la sera, seppur solo all'aperto, i ristoranti. Se si dà questa possibilità, bisogna darla veramente". Lo ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, nel corso di un collegamento con Sky Tg24.

"Se una persona deve essere a casa alle 22, la ristorazione di fatto la sera non può essere esercitata perché non ci sono i clienti - ha sottolineato -. Abbiamo chiesto di spostare il coprifuoco di un'ora per permettere a questa attività di svolgersi, non mi sembra nulla di straordinario".

"Abbiamo detto con buonsenso ed equilibrio di fare quelle piccole correzioni che servono a tenere in piedi una situazione estremamente tesa nella società del nostro Paese", ha detto il governatore del Friuli Venezia Giulia.

Con il Governo "non c'è mai stato uno strappo, c'è stata una sottolineatura delle cose che non vanno. La Conferenza delle Regioni l'ha fatto anche con il Governo precedente e continuerà a farlo in una logica migliorativa", ha assicurato, spiegando: "Abbiamo sempre cercato di tenere aperto il dialogo con il Governo ed è quello che vogliamo fare: portare al Paese e al Governo delle proposte costruttive". "Non vogliamo la polemica fine a se stessa, la guerra delle Regioni contro il Governo - ha sottolineato -. Stiamo cercando semplicemente di migliorare quello che riteniamo opportuno, per dare risposte al Paese, ma in totale collaborazione con l'Esecutivo". "Vogliamo un'alleanza e un'unità tra istituzioni, soprattutto in un momento così difficile per il Paese", ha concluso il governatore del Friuli Venezia Giulia.