Covid, FI Lombardia: mozione sfiducia è atto disperato Pd-M5S

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 2 feb. (askanews) - "Dopo il ridicolo spettacolo di cabaret della scorsa settimana oggi l'opposizione presenta l'ennesima mozione di sfiducia al presidente Fontana. Un atto disperato del Pd e del M5S, che cercano goffamente di screditare la Regione per scagionare gli innumerevoli disastri del loro Governo dimissionario". Lo ha detto Gianluca Comazzi, capogruppo di Fi in Consiglio regionale, nel giorno in cui il Pirellone discute una mozione di sfiducia al governatore Fontana sottoscritta dai consiglieri di opposizione.

"Per un intero anno - ha detto Comazzi - gli esponenti della minoranza hanno gettato fango sulla Lombardia con polemiche assurde, restando zitti di fronte agli scandali che investivano il Governo. Anziché organizzare vergognosi teatrini con finti questuanti e fischi da stadio mentre i lombardi soffrono per la crisi, i consiglieri del Pd e del M5S dovrebbero chiedere al Governo chiarezza sulla maxi commessa da 1 miliardo e mezzo per l'acquisto delle mascherine, sui ritardi nella consegna dei vaccini e sull'acquisto di siringhe a prezzi due volte più alti del dovuto. I lombardi sono stufi delle prese in giro e delle speculazioni politiche sulla loro pelle. Pd e M5S continuino a presentare mozioni di sfiducia: loro sono già stati sfiduciati dai cittadini. In Lombardia il modello disastroso, irresponsabile e dannoso del Governo giallorosso non troverà mai spazio", ha concluso.