Covid, Fico: università cruciale per il rilancio del paese

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 mar. (askanews) - "In questa che è una delle fasi più difficili della storia della nostra Repubblica l'università può avere un ruolo cruciale per contribuire al rilancio del nostro Paese". E' l'auspicio espresso dal presidente della Camera, Roberto Fico, intervenendo alla cerimonia per la firma della Convenzione per la realizzazione del "Programma di tirocinio Camera dei deputati - università italiane".

"Può e deve farlo a partire dall'attuazione del Piano nazionale per la ripresa e la resilienza con il quale saranno stabiliti gli obiettivi e i progetti per utilizzare i circa 200 miliardi di euro stanziati dall'Unione europea - ha proseguito -. Il progetto di Piano trasmesso alle Camere nello scorso gennaio prevede un'apposita missione destinata alla Istruzione e alla ricerca con una dotazione di oltre 28 miliardi di euro. L'utilizzo di queste risorse richiede una grande capacità di progettazione e gestione che - ne sono certo - anche l'Università saprà mettere al servizio del Paese".

Il Presidente della Camera ha anche espresso "per il tramite del professor Resta l'apprezzamento più sincero a tutte le università - al corpo accademico, agli studenti, al personale amministrativo - che hanno assicurato, nella fase di emergenza, con dedizione e spirito di sacrificio, la prosecuzione delle attività didattiche, in presenza o a distanza, in conformità alle normative che si sono via via succedute nel corso della pandemia. Le università sono decisive per la formazione delle nuove generazioni, e sono centri culturali e scientifici essenziali per la crescita del Paese, per il suo futuro. E credo che sia estremamente significativo che in un momento così complesso per la nostra comunità, il numero di immatricolazioni sia aumentato, in particolare al sud. È un dato che testimonia la fiducia dei cittadini nei confronti delle istituzioni accademiche, della loro capacità di poter arricchire il proprio percorso con una preparazione che permetta di avere ampie e nuove opportunità professionali. Allo stesso tempo è un modo per il Paese di avere fiducia nel futuro e di attrezzarsi per affrontare adeguatamente le sfide epocali che si prospettano".