Covid, Figliuolo alle Regioni: coinvolgere medici e delocalizzare

·1 minuto per la lettura
featured 1346029
featured 1346029

Roma, 22 mag. (askanews) – Per la prosecuzione della campagna vaccinale contro il Covid-19, il commissario straordinario per l’emergenza, il gererale Francesco Paolo Figliuolo, ha inviato nuove linee guida alle Regioni, in cui gli si chiede di aumentare gradualmente il contributo di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, farmacisti e altri operatori del Servizio sanitario nazionale per le vaccinazioni, mantenendo comunque operativi gli hub vaccinali.

Una fase intermedia del piano messo in campo, che guarda in particolare alle fasce più fragili della popolazione maggiormente a rischio ma che spesso hanno difficoltà nel raggiungere i luoghi in cui si fanno i vaccini, con l’obiettivo quindi di “delocalizzare” gradualmente le vaccinazioni e arrivare ad avere un sistema più capillare e prossimo ai cittadini.

Questo consentirà, secondo Figliuolo, di completare l’immunizzazione di over 80 e cittadini fragili o con ridotta mobilità non ancora intercettati, che potranno anche essere raggiunti a domicilio o in luoghi vicini.

In una fase successiva, passata l’emergenza, l’obiettivo è di agevolare l’organizzazione della somministrazione dei richiami direttamente nelle strutture del Servizio sanitario nazionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli