Covid Fiumicino, restano 8 i positivi legati al bistrot

webinfo@adnkronos.com

"Sono oltre 1.100 i tamponi eseguiti ad oggi dal drive-in di Casal Bernocchi sulle persone collegate al caso del dipendente del bistrot di Fiumicino risultato positivo al coronavirus". Lo dichiara il sindaco Esterino Montino. "Per qualche ora, tra questa notte e stamattina, si è pensato che il numero potesse salire a 10 - spiega il sindaco - perché sul primo test eseguito su due persone, il dispositivo che li analizza aveva dato esito di 'possibile positivo'. A quel punto, come da protocollo, le due persone, altri membri dello staff di Indispensa, sono stati sottoposti ad ulteriori due tamponi di verifica per ognuno. Entrambi questi nuovi test hanno dato esito negativo. Quindi, al momento, su 1100 tamponi eseguiti - prosegue Montino - rimangono 8 le persone positive". 

"Il drive-in di Casal Bernocchi sta lavorando ininterrottamente da 48 ore, notte e giorno - sottolinea ancora il sindaco -. Questa mattina alle 5 c'erano ben 32 macchine in fila per il tampone. Un lavoro molto serio, capillare e instancabile per il quale voglio ringraziare, a nome di tutta la città, le operatrici e gli operatori della Asl RM3, il commissario straordinario Quintavalle e la direttrice sanitaria Amato. Ed è grazie all'intervento tempestivo e immediato dell'assessore alla Salute della Regione, Alessio d'Amato, in coordinamento con il Comune se siamo riusciti a contenere il possibile focolaio impedendo che il contagio si allargasse a macchia d'olio". 

"Il Comune è in costante contatto con l'assessorato regionale e la Asl RM3 per monitorare la situazione - conclude Montino - Intanto il drive-in della Asl rimane aperto anche oggi fino alle 20 e, comunque, fino a quando non saranno eseguiti i tamponi a tutte le persone presenti. Ribadisco l'appello ai gestori di locali e strutture ricettive di ogni genere a tenere puntigliosamente il registro dei clienti per facilitare, in casi del genere, un intervento efficace e immediato".