Covid: Fmi, piano da 50 mld dollari per uscire da crisi, Paesi ricchi regalino dosi (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Nel frattempo, mentre "la fornitura di vaccini è limitata" l'Fmi propone di procedere con test e tracciamenti diffusi, misure di salute pubblica, assieme a "strategie di allungamento della dose approvata".

"Fra sovvenzioni, interventi governativi e finanziamenti agevolati – spiega la Georgieva – la proposta costerebbe circa 50 miliardi di dollari", e il Fondo ritiene necessarie sovvenzioni per almeno 35 miliardi: una iniziativa che "richiede non solo impegni, ma anche finanziamenti anticipati, donazioni anticipate di vaccini e investimenti precauzionali" ed "è essenziale che tutti i finanziamenti necessari siano immediatamente disponibili".

La Georgieva ricorda come accelerare la fine della pandemia oltre a salvare vite umane, può immettere nell'economia globale l'equivalente di 9 mila miliardi di dollari entro il 2025 grazie a una ripresa più rapida". E "le economie avanzate – a cui viene chiesto il maggiore contributo a questo sforzo – vedrebbero probabilmente il più alto ritorno, con una quota del 40% della crescita del Pil globale e circa mille miliardi di dollari di entrate fiscali aggiuntive".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli