Covid, focolaio alla Polizia Locale in Valconca: cinque vigili positivi

·1 minuto per la lettura
covid focolaio
covid focolaio

Altro focolaio di Covid, questa volta scoppiato tra gli agenti della Polizia Locale: in cinque sono stati contagiati, erano tutti vaccinati.

Focolaio Covid alla Polizia dell’Unione Valconca, cinque positivi

Cinque casi positivi al coronavirus in una caserma della Polizia Locale. Siamo a Valconca, zona tra le province di Rimini e Pesaro-Urbino. Sono risultati positivi al Covid cinque agenti della Polizia Locale dell’Unione Valconca, che opera sul territorio emiliano e marchigiano. Per questo la preoccupazioni dei sindaci di San Clemente, Montescudo-Monte Colombo, Saludecio, Mondaino, Montegridolfo e Gemmano è alta: gli agenti, svolgendo il loro lavoro, potrebbero aver contagiato altre persone.

Focolaio Covid a Valconca, disposta sanificazione della sede della Polizia

Per limitare la diffusione del contagio e bloccare il focolaio sul nascere, i sindaci della Valconca si sono riuniti per chiedere aiuto alla Prefettura di Rimini e agli altri corpi di polizia che operano nelle altre zone del riminese. Intanto è stata disposta la sanificazione della sede della Polizia Locale dove è scoppiato il focolaio.

Focolaio Covid a Valconca, come stanno gli agenti

I cinque agenti contagiati, spiegano, erano tutti vaccinati contro il Covid. I sintomi riportati sono quindi molto lievi: raffreddore, qualche linea di febbre e un po’ di stanchezza. Intanto dal comando stanno cercando di coprire la loro assenza, ma è complicato: “Questa massiccia giustificata assenza di personale determinerà la difficoltà di espletamento di alcuni servizi rivolti ai cittadini” spiegano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli